Questo documentario ha ricevuto una lettera di apprezzamento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è stato presentato all`Università Roma Tre alla presenza dell`Emerito Presidente Oscar Luigi Scalfaro, è stato proiettato ufficialmente in Parlamento il 17 marzo 2009.
“Caro Parlamento” è un documentario sui giovani e il lavoro nell’Italia del 2008. Per realizzarlo sono stati selezionati e intervistati 158 cittadini italiani di età compresa tra i 20 e i 40 anni. Prodotto dalla Jean Vigo Italia, dura circa 55 minuti, si sviluppa in un arco narrativo di 9 differenti capitoli, presentati sotto forma di favole. I testi delle favole sono in realtà gli articoli della Costituzione che parlano di lavoro, seguono poi brani delle interviste dei giovani che, ripresi sempre e solo in primissimo piano, dicono senza riserve cosa pensano delle istituzioni, descrivono la difficile situazione economica e lavorativa in cui versano, rivelano i propri umori, ragionano su un futuro lavorativo sempre più incerto e, nell’ultimo capitolo, intitolato “Caro Parlamento”, segnalano al Parlamento i problemi di lavoro più urgenti da risolvere.
Scopo del documentario è interpretare e dare un volto ai tanti dati, ai tanti articoli, ai tanti libri che escono ogni giorno sul precariato. Vuole documentare se e come i primi articoli della Costituzione siano stati messi in pratica nell’Italia del 2008. Non solo, vuole anche rappresentare un tentativo sui generis di riallacciare un dialogo tra i giovani e le istituzioni, dialogo che da qualche anno a questa parte sembra più che mai compromesso.


Caro Parlamento è stato prodotto con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per il Cinema.

venerdì 18 gennaio 2008

Presto si potrà vedere "Caro Parlamento"

Giacomo Faenza sta ultimando il documentario dal titolo
“CARO PARLAMENTO”
che, traendo spunto dai primi quattro articoli della Costituzione italiana che parlano di lavoro, raccoglie le testimonianze di giovani lavoratori e disoccupati sulle difficoltà e i problemi che stanno incontrando nel mondo del lavoro. Se è vero che ogni giorno escono articoli e libri pieni di statistiche su questo tema, “Caro Parlamento” vuole dare un volto e una voce a questi dati, e capire da vicino che problemi di lavoro hanno i giovani, come trovano lavoro, perché non lo trovano, quanto costa la vita, come arrivano a fine mese, che prospettive hanno per il futuro.
In questo momento di crisi istituzionale e di scarsa partecipazione alla vita sociale, questo documentario vuole essere un contributo concreto perché si torni a dialogare seriamente con le istituzioni.
Il documentario è prodotto dalla Jean Vigo Italia.

6 commenti:

Marco Patruno ha detto...

Salve,

Posso promuovere il vostro documentario sul mio blog.

Caro Parlamento ha detto...

caro marco ti ringrazio per il tuo interessamento. è un progetto ambizioso e in quanto tale ha bisogno di una mano da parte di tutti...

giacomo faenza

Giuliana Cupi ha detto...

Ciao Giacomo,
adesso scrivo alla Vigo per un'eventuale intervista. Dove posso scrivere due righe a te personalmente?
Grazie
Giuliana Cupi
troppagrazia.ilcannocchiale.it

Giuliana Cupi ha detto...

Ps: complimenti per aver incluso nel gruppo giovani persone fino a 38 anni :-)
Giuliana

EzE ha detto...

Caro "caro parlamento",

apprezzo l'iniziativa, non posso fare a meno di restare perplesso di fronte ai criteri di selezione:

giovani tra i 18 e i 38 anni nati in Italia (sia lavoratori che disoccupati in cerca di lavoro)

Ho 25 anni, sono nato in Argentina nel 1982, vivo in Italia dal 1985, cittadino italiano dalla nascita, lavoratore... Come vedete non sono nato in Italia, come anche (quasi) tutti gli italiani all'estero che vorreste intervistare via webcam.
Siete sicuri di voler restringere l'iniziativa ai nati in Italia? Eppure, l'Art. 3 della Costituzione citato nel blog parla chiaro.

Spero di suscitare un "vortice" di nuove idee con questo mio post.
Cordiali saluti

Ezequiel Iurcovich

Caro Parlamento ha detto...

hai perfettamente ragione. ho cambiato la frase "nati in italia" con "italiani". grazie della segnalazione. come vedi qui il dialogo è sacro...
ora ti invito a mandare qualche riga in cui ci spieghi perchè vuoi farti intervistare, che esperienze di lavoro (o non-lavoro) hai, come arrivi a fine mese e come vedi il tuo futuro lavorativo.
grazie ancora per averci contattati.

giacomo faenza

Cast Tecnico

scritto e diretto da Giacomo Faenza prodotto da Elda Ferri produttore esecutivo Giulio Cestari organizzazione generale Anita Pellacci montaggio Julia Salerno montaggio del suono Stefano Costantini - Timeline Studio grafica Julio de la Vega operatori di ripresa Niccolò Accettura Manuel Bruscagin Miguel Angel Camberos Daniele Croce Filippo Marino Fagioli Gianfranco Fozzi Renato Giugliano Roberto Greco Francesco Ritondale Andrea Vignali Iacopo Zanon Mauro Zaupa